Il reddito mensile con le cedole

Sono 11 oggi i fondi a distribuzione mensile firmati Fidelity.

Strumenti in grado di soddisfare tre esigenze (migliorare la stabilità del portafoglio, abbattere il livello di rischio complessivo e ottenere un rendimento) e che prevedono una distribuzione di cedole.

Investitori e consulenti possono trovare, nell’attuale fase di elevata volatilità dei mercati finanziari, prodotti con queste caratteristiche peculiari all’interno della gamma di Fidelity Worldwide Investment.

La società di gestione, infatti, ha presentato in Italia una classe a distribuzione mensile per numerosi prodotti obbligazionari che sono in grado di soddisfare diverse esigenze di investimento, con molteplici vantaggi.

Tra i principali, spicca l’affidabilità, dal momento che, cosa peraltro non scontata, hanno staccato la cedola con regolarità senza aver mai saltato una mensilità, nemmeno nelle fasi di mercato più complesse. Inoltre Fidelity gode di una solida esperienza in questi prodotti, in quanto dispone di questa classe d’investimento dal 2003.

Un altro consistente punto di forza è la prevedibilità: i sottoscrittori dei fondi a distribuzione mensile ricevono all’inizio di ciascun mese comunicazione di quanto sarà accreditato direttamente sul loro conto corrente il 15 del mese senza che sia addebitata loro alcuna spesa aggiuntiva.

A questi due vantaggi se ne aggiunge un terzo che, per certi versi, è ancora più rilevante: la solidità delle performance. I rendimenti della gamma Fidelity di fondi obbligazionari a distribuzione mensile hanno mostrato una forte stabilità nel tempo e un flusso di liquidità regolare e affidabile. Inoltre Fidelity mette a disposizione degli investitori fondi azionari che distribuiscono mensilmente le cedole, per coniugare il desiderio di disporre di un flusso di liquidità supplementare, con il potenziale di crescita nel lungo periodo proprio delle azioni.

Fidelity raccomanda di selezionare gli strumenti più idonei alle esigenze dei singoli investitori, ricordando che la gamma spazia dall’azionario globale all’obbligazionario core, con strumenti dedicati ai mercati emergenti, alle obbligazioni corporate investment grade e ai mercati high yield.




FinanciaLounge
8 Maggio 2012
Partner
Top