Obiettivi dell’azionariato attivo 2014

Una finanza partecipata che instaura un dialogo con i soggetti finanziati, attraverso la partecipazione alle assemblee ed un rapporto costante con gli organi aziendali. Con questa definizione si può riassumere il concetto di azionariato attivo, alla base degli investimenti etici di cui Etica SGR è pioniere in Italia.

Proprio per questo motivo la Società partecipa a numerose assemblee di importanti aziende tra cui Snam, Piaggio, Prysmian, Indesit, Terna, DiaSorin, Luxottica, Campari e Brembo.
L’attività di azionariato degli anni precedenti, sottolinea Alessandra Viscovi,
Direttore generale di Etica SGR, è stata certificata in modo da
testimoniare l’attenzione alla trasparenza e ai processi metodologici
attuati.

Francesca Colombo, Responsabile Area Ricerca, spiega i temi chiave per quest’anno: in primis il rispetto dei diritti umani anche nella catena di fornitura, le politiche aziendali ed i pacchetti retributivi dei manager. Il focus dell’azionariato attivo e del dialogo con le imprese, però, quest’anno sarà soprattutto sul rispetto dell’ambiente.

L’importanza dell’assemblea e dell’intervento attivo dell’azionista è una politica generale che prosegue extra-assemblea con un clima di dialogo e confronto tra le aziende e il management di Etica. Per la natura stessa di confronto dell’azionariato attivo, i risultati sono riscontrabili su medio-lungo periodo.

1 Agosto 2014
Partner
Top