Eccellenza per investire in Europa

Nell’articolo “Le banche centrali per un’economia globale” pubblicato sul FinanciaLounge il 16 ottobre scorso si è sottolineato come le istituzioni europee stiano agevolando il percorso per un rientro della crisi del debito sovrano dell’area euro. A questo proposito, una soluzione diversificata ed efficiente per investire sui mercati finanziari europei che oggi offrono agli investitori valutazioni attraenti è rappresentata dal fondo Pioneer Obbligazionario Più a distribuzione.

Bisogna infatti considerare che:
1) la crisi dell’area euro ha comportato una forte pressione sia sui mercati obbligazionari periferici che su quelli azionari; ancora oggi i prezzi di mercato scontano scenari eccessivamente pessimistici, che non sembrano tenere in debito conto i progressi
osservati in campo politico e il ruolo fondamentale della Banca Centrale Europea (BCE);
2) le incertezze sull’avanzamento del processo di integrazione europea e sulla velocità di crescita dell’economia mondiale possono comportare fasi di volatilità da affrontare con uno stile di gestione attivo;
3) Pioneer Obbligazionario Più ha nella gestione attiva il proprio punto di forza, certificato dalle 5 stelle Morningstar che posizionano il fondo ai vertici della categoria degli Obbligazionari Misti.

Il fondo Pioneer Obbligazionario Più a distribuzione investe in titoli di Stato, in prevalenza dell’area euro, obbligazioni societarie e, in misura contenuta, azioni europee. Esso è caratterizzato da una adeguata diversificazione valutaria che permette di migliorare il rapporto rischio/rendimento nel medio termine, attenuando le scelte direzionali realizzate sugli investimenti azionari e obbligazionari.

La componente obbligazionaria governativa
L’esposizione prevalente ai titoli governativi italiani permette di beneficiare dell’attesa prosecuzione del calo dei rendimenti dei paesi periferici. Il sottopeso sui titoli di Stato “core”, in particolare tedeschi, si fonda sul riconoscimento dell’assenza di valore in tali strumenti che offrono un rendimento inferiore al tasso di inflazione, pur se l’orientamento assai accomodante delle banche centrali dovrebbe evitare un incremento elevato dei relativi rendimenti nel prossimo futuro.

La componente obbligazionaria corporate
Il sovrappeso sulle emissioni obbligazionarie societarie europee deriva dalla constatazione che, in un contesto di crescita bassa, il mercato del credito continua ad evidenziare un profilo rischio/rendimento attraente. I fondamentali societari robusti permettono, inoltre, la prosecuzione del calo dei premi al rischio emittente, fornendo sostegno a tale classe di investimento.

La componente azionaria
La scelta di sovrappeso sul mercato azionario europeo può a sua volta trarre vantaggio dalle valutazioni che si confermano attraenti in una prospettiva storica. Il rapporto prezzo/utili (P/E) per il mercato azionario europeo (indice DJ Stoxx 600) risulta, a fine settembre, inferiore a 13 contro un valor medio di circa 17 osservato nel periodo gennaio 2001 – settembre 2012 (fonte Factset).

Le performance
Il fondo presenta un trend positivo, che lo pone ai vertici della propria categoria, come confermato anche dal rating Morningstar di 5 stelle.
Il fondo vanta una storia di lungo termine di crescita. Le fasi di volatilità dei mercati dovute, ad esempio, al rialzo dei tassi o alla crisi del debito sovrano hanno impattato nel breve sull’andamento del fondo, ma sono state storicamente riassorbite in tempi relativamente brevi a conferma sia della contenuta struttura di rischio del fondo sia dell’efficacia della gestione attiva. Il fondo si posiziona ai vertici della categoria dei fondi Fideuram Obbligazionari Misti (primo quartile a 3 e 5 anni) e della categoria Mornigstar Cautious Allocation (primo quartile a 3 e 5 anni)

Il team di gestione
Il fondo è gestito da Enrico Bovalini che lavora in Pioneer Investments da circa 15 anni e coordina un team di 9 professionisti specializzati per classi di investimento. Il team di gestione collabora strettamente con gli analisti nella costruzione del portafoglio. Specialisti dedicati alla ricerca fondamentale sui titoli obbligazionari e azionari contribuiscono ad integrare la view definita dai macroeconomisti. Il gestore e il team di risk budgeting lavorano in modo integrato nelle fasi di costruzione e monitoraggio del portafoglio.

La distribuzione dei proventi
Il fondo prevede la distribuzione annuale dei proventi che rappresentano la redditività derivante dalla sola componente cedolare.




FinanciaLounge
18 Ottobre 2012
Partner
Top