Un fondo per sfruttare il megatrend degli animali domestici

Il comparto Allianz Pet and Animal Wellbeing permette di cogliere i benefici della “pet economy”, che nel 2025 arriverà a valere 200 miliardi di dollari

Tecnologia, salute, demografia: sono solamente alcuni dei principali megatrend individuati dalla finanza e scelti per investire in ambiti capaci di crescere indipendentemente dall’andamento ciclico dell’economia. Oltre quelli più noti (non solo i tre appena citati) esiste un’altra tendenza che accomuna le principali economie del mondo: la cosiddetta “pet economy”, ovvero il giro d’affari che ruota intorno agli animali domestici.

AMORE PER GLI ANIMALI

Sempre più persone tengono in casa cani, gatti e altri animali trattandoli come veri e propri membri della famiglia. Per loro non risparmiano sul cibo, sulle cure né tantomeno nell’acquisto delle sistemazioni più comode. Solo in Italia, secondo il Rapporto Assalco-Zoomark 2018, sono stati spesi poco più di due miliardi di euro per il cibo necessario a sfamare i circa 60 milioni di “amici” che ci fanno compagnia. In Germania oltre la metà delle famiglie possiede un animale domestico, per un totale di 35 milioni di esemplari senza tenere conto di pesci e altri animali nei terrari domestici.

TENDENZA GLOBALE

A livello globale, ovviamente, le cifre sono ancora più impressionanti. Secondo i dati di Grand View Research, la pet economy nel 2025 arriverà a valere 200 miliardi di dollari grazie alla crescita media del 5% all’anno dai 130 miliardi di dollari del 2016. Perché, dunque, non investire in questo trend? Allianz Global Investors lo ha fatto, lanciando il primo fondo tematico in Italia con focus sul mercato internazionale degli animali domestici.

ALLIANZ PET AND ANIMAL WELLBEING

Si tratta del comparto Allianz Pet and Animal Wellbeing, che investe in titoli azionari di società il cui business model è orientato ai settori degli animali domestici e d’allevamento. Comprende i titoli di aziende produttrici di alimenti e mangimi per animali, distributori online di prodotti per animali, compagnie di assicurazione nel ramo animali, e aziende farmaceutiche, biotech e che si occupano di salute animale, in generale aziende di piccole e medie dimensioni (small e mid cap). Il portafoglio di Allianz Pet and Animal Wellbeing è concentrato in circa 30 titoli, naturalmente a gestito attivamente. Il gestore del fondo è Bianca Schneider, analista e gestore all’interno del Team Azionario Europeo di AllianzGI.

FATTORE DIVERSIFICAZIONE

“È ormai da qualche tempo che riscontriamo un aumento della domanda di fondi tematici in grado di cogliere definiti megatrend – ha commentato Thomas Linker, Country Head per l’Italia – I vantaggi degli investimenti tematici sono la loro relativa indipendenza dal ciclo economico e la maggior vicinanza a temi che toccano la vita delle persone. Il nuovo fondo Allianz Pet and Animal Wellbeing si inserisce in un trend di lungo termine che, in futuro, potrebbe favorire una crescita di valore interessante all’interno di un portafoglio diversificato. Vista la sua focalizzazione su settori più tradizionali, il fondo costituisce anche una possibile integrazione ai fondi tematici tecnologici che hanno riscosso grande successo negli ultimi tempi”.

**  Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge. Una parte dei contenuti e dei dati sono stati gentilmente concessi da Allianz Global Investors

chendongshan / iStock / Getty Images Plus


FinanciaLounge
15 Marzo 2019
Partner
Top